Carrello

 x 
Carrello vuoto
Apri Carrello

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Master Executive "Crisi d’impresa e da sovraindebitamento"

Edizione 2015 da definire 

 

I Master brevi SGA, sono concepiti per fornire un formazione di alta qualità, incentrata sul reale apprendimento dell'allievo. A tale scopo la modalità didattica prevede l'alternanza di momenti di lezione teorica frontale, sessioni di studio individuale, sessioni laboratoriali con lavori di gruppo, oltre alla presentazione e l'analisi di "case study" reali, e Test di valutazione di inizio e fine percorso.


Programma

Il corso di articola in n. 3 moduli composti da 16 ore cadauno, da tenersi il venerdì (intera giornata: 09:30-13:30 – 14:30-18:30) e il sabato mattina ( 09:30 -13:30)

MODULO  1: DIRITTO FALLIMENTARE
(Riconosciuti 14 CF - Ordine Avvocati MIlano)
08 marzo  2013

Il nuovo diritto fallimentare e la riforma organica delle procedure.
Il mutamento di passo del legislatore.
Presupposti del fallimento: presupposto soggettivo e presupposto oggettivo nella giurisprudenza. Gli organi fallimentari: Il tribunale e il comitato dei creditori: poteri e compiti.
Il curatore fallimentare: casi e questioni.
La crisi di impresa oggi.
La politica della seconda opportunità (fresh start).
Panorama comparato della legislazione sulla crisi di impresa.
Il modello statunitense: il chapter seven ed il Chapter eleven.
Il modello francese ed il modello tedesco.
Il concurso spagnolo.
La scelta dell'ordinamento italiano e il concordato preventivo.
Introduzione alla problematica del concordato preventivo.

09 marzo 2013

Il concordato preventivo: presupposti e condizioni.  
Ammissibilità della domanda e apertura del concordato.
Effetti per l'impresa ammessa.
Inammissibilità della domanda: conseguenze.
Il piano concordatario: contenuto.
Attendibilità dei dati e fattibilità del piano: controllo di merito e controllo di legittimità dell’Autorità Giudiziaria.
La formazione dei creditori in classi: criteri. La nomina degli organi della procedura. Il commissario giudiziale.
L'adunanza dei creditori  e la maggioranze necessarie.
Modificabilità della domanda di concordato
15 marzo 2013
Il giudizio di omologazione.
Opposizione dei creditori.
Il cram down ed il ruolo della autorità giudiziaria.
Ancora sul giudizio di fattibilità del piano secondo i criteri di convenienza e di merito. Risoluzione ed annullamento del concordato:conseguenze.
Il decreto sviluppo e il concordato preventivo in continuità. Gli accordi di ristrutturazione dei debiti.

MODULO  2: DIRITTO CRISI D’IMPRESA (Riconosciuti 14 CF - Ordine Avvocati Milano)
15 marzo 2013

Gli strumenti alternativi alla composizione della crisi di impresa.
Introduzione alla problematica. In particolare: gli accordi di ristrutturazione dei debiti: presupposti e condizioni.
Deposito della domanda ed effetti protettivi.
Contenuto del piano e fattibilità dello stesso.
Profili fiscali dell'accordo di ristrutturazione dei debiti: le perdite su crediti e il regime delle sopravvenienze attive.

16 marzo  2013

Il piano di risanamento attestato ex art. 67 terzo comma lett. d) l.f.: condizioni e presupposti. L'esperto attestatore e la indipendenza del professionista.
Criteri per la redazione del piano.
La responsabilità del professionista attestatore.
La responsabilità penale e i reati commessi dal professionista.
Profili fiscali del piano attestato.

22 marzo 2013

La transazione fiscale
esercitazione:
domanda di concordato preventivo e redazione del piano concordatario (i dati relativi alla formulazione e predisposizione della domanda vengono anticipati via mail ai partecipanti)

MODULO 3: CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO (Riconosciuti 14 CF - Ordine Avvocati Milano)
23 marzo 2013

Origine dell'istituto: dal decreto legge n.212 del 22/12//2011 alla legge Centaro (n. 3 del 27/01/2012). La disciplina di cui alla L. 221/2012
I presupposti oggettivi e soggettivi della domanda di sovraindebitamento.
Contenuto della domanda: lo squilibrio patrimoniale nella intenzione del legislatore.
Finalità del provvedimento e presupposti per l’ammissione.
Rapporti con la Legge Fallimentare:differenze e punti di contatto
Rapporti con le azioni esecutive
Effetti sul contenzioso

12 aprile 2013

Pagamento dei terzi estranei e crediti privilegiati
Il piano del consumatore
Soddisfazione del credito e ristrutturazione del debito.
Definizione delle scadenze e modalità di pagamento
Garanzia dei terzi
Suddivisione dei creditori in classi
Procedimento e raggiungimento dell’accordo.
Fissazione dell’udienza e comunicazione ai creditori
Pubblicità della proposta
Sospensione delle azioni esecutive,sequestri conservativi, diritto di prelazione: termini e limiti
Raggiungimento dell’accordo: modalità di accettazione da parte dei creditori, percentuale richiesta ai fini dell’omologazione, eventuali contestazioni

12 aprile 2013

Pagamento alle Agenzie fiscali ed Enti di Previdenza
Omologazione: pubblicazione, effetti sui creditori
Esecuzione dell’accordo
Organismo di composizione della crisi
Criteri per la costituzione degli organismi di composizione e iscrizione nel registro
Possibilità di ricoprire il ruolo di organismo di composizione della crisi da parte di un professionista con i requisiti ex art. 28 r.d. 267/42
Compiti: azioni finalizzate al raggiungimento dell’accordo, alla fattibilità del piano, al controllo e alla verifica dei dati
Adempimenti nell’ambito della procedura
Poteri: accesso alle banche dati  pubbliche
Impugnazione, risoluzione e sanzioni dell’accordo.
Cause di annullamento
Procedimento e termini di impugnazione
Effetti della risoluzione
Sanzioni

13 aprile 2013

Liquidazione del patrimonio
La procedura legislativa
Nomina del liquidatore
Inventario dei beni e liquidazione degli stessi
Accertamento del passivo
Chiusura della liquidazione e esdebitamento
Esercitazione


Calendario

Milano - 8, 9, 15, 16, 22 e 23 Marzo; 12 e 13 Aprile 2013.


Sede

Unione Confcommercio Milano


Informazioni

Quota di partecipazione: € 500,00 a persona (oltre a IVA se dovuta). Sconto del 25% sul prezzo base per iscrizioni multiple. E' richiesta la preiscrizione fino ad esaurimento posti disponibili. E' possibile la partecipazione a moduli singoli (in questo caso si riceverà un Attestato di Partecipazione per singolo Evento) pagando la quota di € 200,00 ad evento. Il Master Executive è stato accreditato presso l'Ordine degli Avvocati di Milano conseguendo 14 crediti formativi per ogni modulo. L'Attestato di partecipazione al Master Executive è rilasciata esclusivamente ai partecipanti a tutti e tre i Moduli previsti.

 

Corso disponibile per le seguenti sedi:


MILANO


Riferimento organizzativo: Stefano Crognale 
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


I Nostri Consigli

Contenuti specifici per le sedi